Pasquale Somenzi
PASQUALE SOMENZI (PETARSOM) - Biografia Per prima cosa spiego da dove ha avuto origine il nome “Petarsom”: pura invenzione. Navigando   in   internet   capita   prima   o   poi   di   iscriverci   in   un   sito,   in   un   forum   o   comunque   di   registrarci con un nome od un nickname. Ebbene,   in   una   di   queste   circostanze,   tempo   fa   decisi   di   registrarmi   con   un   nome   inventato   e   che, se immesso in un motore di ricerca, avrebbe dato risultati zero. E così nacque Petarsom. Quando   iniziai   l’avventura   in   questa   webradio   decisi   allora   di   usare   questo   nickname   in   quanto   ero già presente in internet con questo appellativo. Tutto qui. Dopo   questa   premessa,   qualche   cenno   su   di   me:   sono   una   persona   pigra   per   natura,   infatti   se   si tratta   di   fare   qualcosa   o   partire   per   un   dove   sono   molto   restio,   tutto   l’opposto   invece   quando   si   tratta di numeri, statistiche e classifiche, potendo mi occuperei di ciò tutto il giorno. Ho   cominciato   a   seguire   la   musica   assiduamente   dalla   fine   degli   anni   70   e   sin   da   allora   ho   letto, scritto   e   collezionato   classifiche   di   canzoni/dischi   o   Hit   Parade,   in   molti   casi   anche   inventate   da   me.   Mi   son   sempre   tenuto informato   nell’ambito   musicale   con   radio,   tv   e   giornali,   non   ho   mai   collezionato   dischi   e   questo   perché   a   differenza   dei   miei colleghi   della   radio,   sono   sempre   stato   un   appassionato   ascoltatore   e   non   ho   esperienze   precedenti   né   radiofoniche,   televisive, né tanto meno da Dee-Jay. Come   scrivevo,   la   passione   per   la   musica   e   le   statistiche   faceva   sì,   per   esempio,   che   negli   anni   80   e   90   tra   le   tante   classifiche che   ascoltavo   ci   fosse   la   “American   Top   40”   che   sentivo   non   tanto   per   le   canzoni,   quanto   perché   all’interno   c’era   la   rubrica chiamata “la pagina dei records”. La   musica   è   sempre   stata   una   costante   nella   mia   vita   e   con   l’evolversi   della   radiofonia   che   ha   fatto   sì   che   la   programmazione venisse   differenziata   per   genere   fino   a   diversificare   le   stesse   radio   sempre   per   genere   musicale,   ho   cominciato   sempre   più   ad appassionarmi alla musica House che ormai ascolto tutti i giorni da diversi anni, mentre inizialmente prediligevo la musica Black. Facendo   una   scelta   per   decennio,   posso   dire   che   negli   anni   ‘80   la   musica   che   preferivo   era   quella   della   S.O.S.   Band,   negli   anni 90 i Masters At Work, nel primo decennio di questo secolo i Da Funk mentre adesso le produzioni di Ross Couch. Grazie   all’opportunità   ricevuta   da   RCL26   di   dedicarmi   alla   musica   House,   vorrei   semplicemente   spiegare   l’intento   dei   miei programmi:   io   non   ho   l’abitudine   di   selezionare   canzoni   famosissime,   ma   preferisco   optare   per   qualche   disco   abbastanza famoso, e principalmente dare spazio a dischi meno conosciuti ma che dal mio punto di vista meritano almeno un ascolto. Comunque la mia esperienza radiofonica è nata come divertimento e conto che tale rimanga. Pasquale Somenzi (Petarsom)
RCL26 č parte del network Radionomy.com che assolve a tutti i diritti d’autore, editoriali e fonografici.
  © RCL26.it - 2017  Email: info@rcl26.it